sabato 20 dicembre 2008

Babbo Natale esiste!




Alfa è andato a portare gli auguri alla Maga e questo è il dialogo che è seguito alla domanda “Secondo te, esiste Babbo Natale?”.
Il testo è quello letto questa sera a Siamo in Onda.


LA MAGA:
[Ride]
«Ma certo che esiste!»

ALFA:
[Deciso]
«Babbo Natale è un mito inventato dalla Coca Cola. Ha persino i colori della multinazionale. E pensare che c’è chi se la prende con Halloween definendolo un’americanata…»

M.:
«Questa è una leggenda metropolitana! Un Babbo Natale dal viso rubicondo, che viaggia su una slitta trainata da otto renne, compare già in un racconto del 1823, mentre la Coca Cola fu inventata solo nel 1886. Certo, la sua immagine fu modificata e utilizzata per pubblicizzare la bevanda, ma come per Halloween non si deve confondere la versione globalizzata e commerciale della leggenda con le radici più antiche. Ma tu, dimmi, accogli Babbo Natale come si deve…»

A.:
[Sorpreso]
«Cosa vorresti dire?»

M.:
«Gli hai mai lasciato l’offerta, come prevede la tradizione?»

A.:
«Offerta? Ma non è Babbo Natale a portare i regali?»

M.:
[Con tono di dolce rimprovero]
«Se vuoi che Babbo Natale venga a trovarti, devi lasciargli l’invito e qualcosa perché possa riprendere le forze e continuare il suo viaggio. Un piccolo dono: un bicchiere di vino, uno di latte o un pugno di castagne secche. Non ti chiede molto, in fondo.»

A.:
«In effetti non lo sapevo… »

M.:
«Vedi la mentalità del secolo? Si pretende ogni cosa, come fosse dovuta e quando questa non arriva si cade nel cinismo. In fondo lo Spirito del Natale ci vuole ricordare quanto sia bello e giusto donare disinteressatamente, ringraziando prima di aver ricevuto. Ricorda: la serenità e la pace sono i veri doni dello Spirito del Natale. La magia del Natale è tutta qui e ci accompagna in quelle magiche dodici notti, da Natale all’Epifania, in cui tutto può accadere.»

8 commenti:

  1. Ciao Alfa, dì alla Maga che conoscevo già queste tradizioni e conoscevo la leggenda metropolitana di Babbo Natale inventato dalla coca-cola... A casa mia il bicchere di vino xò si svuota quando entro in cucina prima che arrivi babbo natale... ;-)
    La Maga conosce invece la leggenda secondo cui la notte di capodanno gli animali recuperano il dono della parola? Ma guai a colui che sente i loro discorsi! Se sì ti invito a fare un post sull'argomento che mi ha sempre "intrippato"

    RispondiElimina
  2. ciao Alfa
    buon week anche a te

    RispondiElimina
  3. si esiste ma credo che ancora non sa che io essisto hahah


    amico che il babbo natale ti porte auguri questo natale

    =P
    un saluto del tuo amico Extraterrestre E.T.

    RispondiElimina
  4. @ Tarkan: a capodanno succedono cose strane e misteriose. Ne parlerò certamente. Grazie per la segnalazione e mi raccomando: che il bicchiere sia uno, sennò di Babbi ne vedete due!

    @ Bruno: buona sciata!

    @ Mosarella: tanti auguri a te, mio caro ET/rella.

    RispondiElimina
  5. Sissì, io sapevo che la Coca Cola aveva addirittura cambiato il colore del costume (da verde a rosso), ma in realtà il mito di questo personaggio è così antico che ha assunto costumi diversi per ogni paese ed epoca! C'è chi addirittura lo associa ad Odino, visto che i bambini nel periodo del Sostizio invernale lasciavano cibo per le cavalcature di Odino negli stivali, e il dio in cambio lasciava doni.

    RispondiElimina
  6. @ Vele: è un piacere avere lettori colti come te! della questione ci sarà modo di riparlarne, comunque le Dodici Notti devono ancora arrivare....

    RispondiElimina
  7. Come si fa ad evitare che venga?

    RispondiElimina
  8. Evitarlo, Tenar?

    Ci sono cose che non si possono evitare, come i Babbi/Parenti...

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.