venerdì 6 febbraio 2009

Era destino..



Il nostro destino è già scritto oppure tutto dipende da noi?

A questa eterna domanda varie sono state le risposte degli uomini, oscillanti tra Fato, destino, caso e libero arbitrio.

Gli antichi credevano che persino gli dei fossero sottomessi al più potente tra essi: il Fato.

Ciascuno è l’artefice del proprio destino” diceva però Appio Claudio.
Ma non potria negli uomini il destino / se del futuro ognun fosse indovino” chiosava Ludovico Ariosto.
Un uomo coerente crede nel destino, un uomo capriccioso nel caso” sentenziava Benjamin Disraeli.

Non so se siate giunti a questo blog per caso o per destino, ma certamente per vostra libera scelta potrete rispondere alla domanda

Il nostro destino è già scritto oppure tutto dipende da noi?

Le risposte saranno lette domani sera a Siamo in Onda, prima della Pillola di Mistero, che si confronterà col tema del destino e della libertà di scelta.

Per ascoltare Puntoradio seguite questo link...

13 commenti:

  1. immagino e paragono sempre la mia vita come una barra di caricamento di un programma informatico....inizia e finisce....nel mezzo puo' succedere di tutto, incontri, amicizie, lavoro e spesso e volentieri si dice:" per caso .... oppure .. si vede che doveva andare cosi"....quindi convergo al fatto che il destino non lo comandi e non lo controlli....

    RispondiElimina
  2. Il nostro destino è già scritto oppure tutto dipende da noi?


    secondo me è già scritto tutto... anche le decisioni che prendiamo con tanta sofferenza come anche le scelte che prendiamo d'impulso...

    RispondiElimina
  3. Il nostro destino è già scritto oppure tutto dipende da noi?

    Siamo piccoli frammenti gettati su questa Terra che si trovano a confrontarsi con le più disparate situazioni della vita: fatti, eventi, incontri, scontri che è indubbiamente ovvio credere che siano già scritti ancor prima della nostra nascita; è più che naturale pensare che per ognuno di noi - relativamente a questi fatti - ci sia un Destino già scritto che ha "cospirato" in precedenza per noi. D'altro canto, il libero arbitrio, la libertà di scelta e quello che ci distingue dalle altre creature del pianeta, l'intelligenza e la consapevolezza, ci indicano chiaramente che non siamo esseri fatti per essere in balìa degli eventi senza in qualche modo influirne con le nostre azioni; quindi, viene da sé, che in buona parte quel famoso destino ce lo creiamo anche e soprattutto un po' da noi: l'effetto "Sliding Doors" incombe! Come una scelta, una coincidenza piuttosto che un'altra, anche all'ultimo minuto, può cambiare totalmente e definitivamente un destino che pareva già deciso e impossibile da veicolare altrimenti.
    Infine, ragion percui, mi viene da dire che un po' il Destino con la d maiuscola e un po' le nostre scelte creano la nostra sorte! Oppure il segreto sta tutto nelle nostre convinzioni nel "modo di definire, chiamare" tutto ciò: qualcuno chiama Fato e qualcuno chiama libero arbitrio... la stessa cosa, forse!

    O magari... siamo biglie in balìa del Caos....

    ;-)

    RispondiElimina
  4. iL NOSTRO DESTINO è GIA' SCRITTO OPPURE DIPENDE DA NOI?

    Io credo in Dio, e quindi nella predestinazionel. Non credo che tutto sia deciso, ma penso che siamo noi a prendere le decisioni di ogni giorno.. anche se Lui le sa un atitmo prima di noi.

    RispondiElimina
  5. La mia formazione illuminista mi spingerebbe a rispondere che il destino non esiste, è solo la combinazione del cieco caso e delle nostre libere scelte a determinare la nostra vita. Poi però mi guardo indietro, penso alla serie di coincidenze che mi ha portato, ad esempio, a conoscere le persone per me più importanti o a intraprendere determinate strade e il dubbio di aver seguito fin qui una via prefissata mi viene. In questi momenti sento fissi su di me gli occhi di Voltaire che mi rimproverano...

    RispondiElimina
  6. Possiamo pensare che il destino sia un pagliaccio crudele oppure pensarlo come la somma delle infinite scelte che compiamo ogni giorno di fronte alle molteplici occasioni che ci presenta la vita.

    Un giorno, tuttavia, un vecchio saggio mi disse: "Quando discendi le rapide di un fiume puoi decidere come pagaiare e come evitare i massi che incontri, se ci riesci, ma non puoi invertire il corso della corrente. In fondo alle rapide, che tu lo voglia o meno, ti attende il tuo destino."

    RispondiElimina
  7. La mia formazione oblunga mi porta a dire:
    "quand'è che la smettiamo con le chiacchiere da ora del tè a Castel Gandolfo e riprendiamo con i racconti?"

    RispondiElimina
  8. Anche secondo me il destino è tutto scritto,


    Questo blog è fantastico! Comunque che ne dici di passare dal mio http://erroredistampa.blogspot.com
    sto creando un concorso per i blog che ne dici di partecipare?

    RispondiElimina
  9. secondo me dipende tutto da noi

    RispondiElimina
  10. Non saprei.... mai io credo che si già scritto!

    RispondiElimina
  11. Beh per me il destino è già scritto, ma questo non toglie che l'uomo non debba comunque fare di tutto per cambiarlo, anche se inutile.
    La vita è come il mare : puoi nuotare controcorrente quanto vuoi, ma l'onda del destino ti riporta sempre esattamente dove voleva lei.

    Vale però sempre e comunque la pena di nuotare controcorrente, per lo meno si sarà lottato per ciò in cui si crede!

    RispondiElimina
  12. Il nostro destino è già scritto oppure tutto dipende da noi?

    Credo che siamo liberi di prendere delle decisioni ma queste nel bene o nel male sono sempre influenzate da qualcosa e questo qualcosa potrebbe essere nostro destino.

    RispondiElimina
  13. Non credo precisamente nel destino, credo piuttosto che a volte ci siano circostanze, forze ed eventi che ci trascinano in direzioni inaspettate. Se poi vogliamo chiamare queste forze con un nome, può anche essere Destino.

    Tuttavia, io preferisco l'idea di essere artefice della mia vita. In fin dei conti, anche se non possiamo controllare tutti gli eventi, possiamo fare scelte importanti, scegliere di amare, andare a vivere lontano, cercare di costruire qualcosa di duraturo per il nostro futuro... se non pensassi che tutto ciò sia possibile, non potrei andare avanti.

    Ciao, Alfa :-)

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.