martedì 23 giugno 2009

I fuochi e San Giovanni


Questa che sta arrivando è la notte di San Giovanni.

Notte di streghe e di falò accesi per propiziare la buona sorte, questi fuochi avevano anche lo scopo di proteggere dai fulmini. San Giovanni Battista infatti era invocato, tra le altre cose, quale protettore contro le tempeste.

A proposito del santo, si noti come è l’unico di cui sia festeggiata la data di nascita oltre a quella di morte. Si festeggia il 24 giugno, sei mesi prima della nascita di Gesù poiché nei Vangeli è detto che quando Maria andò a trovare la cugina Elisabetta, questa era incinta, miracolosamente, di sei mesi. Il bambino nel suo grembo, diede segno della sua virtù profetica salutando con gioia Maria, per bocca della madre.
Giovanni è detto il Battista perché introdusse l’uso del Battesimo, cui lo stesso Gesù si sottopose. Fu un grande profeta, anzi secondo lo stesso Gesù fu “il più grande tra i nati da donna”. Giovanni diceva invece di sé stesso «Io sono voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, come disse il profeta Isaia». Secondo alcuni fu legato alla misteriosa setta degli Esseni, la cui biblioteca venne ritrovata nel 1947 nelle grotte di Qumran in Palestina.

Il suo spirito profetico lo spinse ad accusare pubblicamente i peccati del potente dell’epoca, un signorotto locale di nome Eroda Antipa che lo fece decollare, per istigazione della moglie Erodiade. Il re, infatti, non osava condannare a morte un profeta. Quando però la Salomé, figlia di suo fratello, si produsse davanti a lui in una danza conturbante, Erode le promise qualsiasi cosa gli avesse chiesto. E la ragazza, su suggerimento della madre, chiese la testa di Giovanni su di un piatto.
Il martirio di San Giovanni è un tema molto frequente nelle opere d’arte sacra. Spesso sono raffigurati assieme a lui anche gli altri personaggi del dramma, in particolare la bella Salomé.

8 commenti:

  1. Bellissimo post Alfa!

    Sono entrata senza problemi nel blog.

    RispondiElimina
  2. eh sì, Alfa.
    A proposito di San Giovanni nell'arte, durante le mie vacanze ho visto il Caravaggio ...

    ^_____________^

    che fatica rimettermi in pari con te e commentarti, post dopo post!

    RispondiElimina
  3. Come sempre curiose e interessanti le tue storie! Effettivamente, la figura di Salomè è molto affascinante.

    RispondiElimina
  4. meglio dei mei post, ci sono sicuramente i commenti lasciati da te ...

    RispondiElimina
  5. forse bisognerebbe avvertire vele delle tue paure nei suoi confronti...
    speriamo lo massacri Testa Fresca... altre anime in pena per lui non ne vogliamo... ci basta TDF... eheheheh

    RispondiElimina
  6. Chissà se Vele ha letto...

    RispondiElimina
  7. è pure il patrono di firenze anche qui hanno fatto "i fochi" (d'artificio)

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.