venerdì 2 maggio 2008

Omicidi sul Lago d’Orta


"La donna sotto la Madonna: Omicidi sul lago d’Orta" è il titolo di un volumetto scritto da Marilena Roversi. Lo splendido scenario del lago d’Orta e i suoi segreti sono lo sfondo di ciascuno dei tre racconti noir: “La donna sotto la Madonna”, “La vivisezionista” e “Una famiglia perfetta”.
Un libro che è anche una guida turistica, perché vi sono descritti – anche per immagini grazie ad una ricca sezione fotografica – i luoghi più belli del Cusio e piatti serviti nei ristoranti, di cui il commissario Tullio Bigotti e il giornalista Maurizio, protagonisti di due dei tre racconti, sono assidui frequentatori.
Marilena Roversi è nata a Novara e vive tra il Lago d’Orta e il Canton Ticino. Tossicologa, all’attività scientifica ha abbinato quella di giornalista, collaborando con varie testate giornalistiche e con la radiotelevisione svizzera. Nel 2007 ha pubblicato “Casinò – assalto ai soldi degli italiani” (Ed. Nuovi autori), il racconto delle vicende legate alla nascita del casinò di Lugano.

Marilena Roversi, “La donna sotto la Madonna: Omicidi sul lago d’Orta”,
Editrice nuovi autori, Milano, 2008.
pagine 142, euro 10,00
ISBN 978-88-7568-304-7

5 commenti:

  1. E' meraviglioso recuperare il fascino dei luoghi in cui si vive tutti i giorni. E l'idea di contaminare la descrizione della provincia con i suoi ritmi, i suoi paesaggi, le sue delizie sembra molto fruttuosa: basta guardare il successo di Montalbano!

    A proposito di delizie: sei il cameriere del ristorante ed io sono l'ispettore: che piatto mi consigli?
    p.s. ho già fame...

    RispondiElimina
  2. Benvenuta!

    In effetti l'idea è interessante.
    E il commissario Brigotti è pure un siciliano di Misterbianco ...

    Se fossi il cameriere, tanto per cominciare, mentre aspetti il primo, ti proporrei dei crostini di pane nero di Coimo con la mortadella di fegato, specialità di Orta...

    RispondiElimina
  3. Ossignore! Li immagino caldi fumanti nel piatto sotto il mio naso e muoio d'amore... :-((
    Sigh! La carne è proprio debole!

    RispondiElimina
  4. Come primo piatto ti proporrei della
    paniscia!

    (è il primo link che tento in un post, vediamo se mi riesce...)

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.