domenica 20 settembre 2009

La fattoria degli animali


In questi mesi davanti allo schermo ho avuto modo di conoscere, seppur virtualmente, molte persone. Altri blogger, che sui loro diari on line scrivono delle cose più diverse e nei modi più personali.
Da un po’ di tempo, uno di questi blogger, il Favoloso, ha dei problemi di salute che lo tengono spesso lontano dalla rete. Purtroppo non posso fare nulla per questo, ma ho pensato di fargli un omaggio scrivendo alcune storie su animali che ho conosciuto. Sono storie a cui ho accennato nei miei commenti, storie vere, che poco hanno di misterioso, sebbene siano legate al Lago d’Orta perché sulle sue sponde si sono svolte. Storie su cui “Favoloso” più volte mi ha chiesto di scrivere qualcosa.
Chiamerò questa piccola serie “la fattoria degli animali” in omaggio ad un grandissimo scrittore, George Orwell. Orwell scrisse libri aventi forma di romanzi “fantastici” (il termine tecnico è “letteratura distoptica”, vale a dire “anti utopica”), ma pervasi da forti ideali libertari quanto mai attuali anche dopo il crollo dei regimi e delle ideologie totalitarie che li avevano ispirati.
Mi riferisco, chiaramente, alla “Fattoria degli animali” (1945), ma anche a “1984” (1948).

Gli animali delle mie storie, tutte vere, a differenza di quelli orwelliani, non sono però mossi da ambizioni politiche o ideali rivoluzionari, ma certamente sembrano agire sulla base di logiche sovente così accorte da non poter essere definite altro che “intelligenza”.
Un’intelligenza tale, in molti casi, da far nascere l’inquietante sospetto che siano loro, in realtà, i “padroni” e noi, superbe scimmie bipedi, i “servitori”.
Preparatevi allora, da domani e per una settimana, ad entrare nella “Fattoria degli animali”. Attenti, però! Se queste storie dovessero piacervi gli animali potrebbero davvero fare la rivoluzione e ritagliarsi uno spazio tutto loro nella rete...

7 commenti:

  1. Ho letto il libro di Orwell la fattoria degli animali qualche tempo fa e mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
  2. p.s. ho visto che hai commentato il mio post e mi sono accorta che dalla fretta l'ho infarcito di errori di battitura: scusa :)

    RispondiElimina
  3. Una gatta c'è già .... Sento che l'argomento m'interesserà particolarmente. Sono addolorato Per l'amico Favoloso, i mieiauguri più miciosi. Un abbraccio ad entrambi

    RispondiElimina
  4. Che bello! In effetti gli animali hanno molto da raccontare... come sa bene chi vive con uno di loro. Ovviamente mi sto riferendo al mio adorato gatto! :) Si comportano in modi completamente diversi da noi, per certi versi, ma hanno sempre una loro logica!!
    PS: Lo conosci Sandman? In un volume c'è la storia "Sogno di mille gatti" che potrebbe piacerti molto...

    RispondiElimina
  5. Alfa, sei un angelo... grazie mille per la dedica!
    Intanto io mi sto lentamente tirando su.
    Salvo ricadute tornerò in settimana... nel frattempo ci tengo a precisare che quando posso, ti leggo sempre con piacere, buona domenica!

    RispondiElimina
  6. eccomi
    arrivo giusto in tempo con l'inizio... quindi salgo di un post...

    RispondiElimina
  7. @ Stella: è molto bello!

    @ Felinità: grazie!

    @ Vele: no, non lo conosco. Andrò a cercarlo.

    @ Favoloso: grazie. ti auguro una pronta e definitiva guarigione!

    @ Pupottina: ^_____^

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.