mercoledì 22 luglio 2015

Alla corte del Dahu. Gli esseri fatati valsesiani






La mostra, allestita nella suggestiva atmosfera della Chiesa di San Carlo annessa alla Pinacoteca di Varallo, si propone di descrivere alcuni degli esseri fatati che popolavano l’immaginario delle antiche comunità valsesiane. A prendere forma attraverso dipinti e sculture, saranno ninfe, folletti, nani, gnomi, streghe, spiriti di defunti, draghi, serpenti ed altri esseri fatati che, nella percezione degli antichi abitatori della valle, popolavano montagne, alpeggi, gole, torrenti ed influenzavano la vita quotidiana dei valligiani in un rapporto fantastico e sacrale con lo spazio alpino e la magia della natura, quest’ultima illustrata per l’occasione da alcuni ‘rappresentanti’ delle collezioni naturalistiche del Museo Calderini.



A prendere forma attraverso dipinti e sculture, saranno ninfe, folletti, nani, gnomi, streghe, spiriti di defunti, draghi, serpenti ed altri esseri fatati che, nella percezione degli antichi abitatori della valle, popolavano montagne, alpeggi, gole, torrenti ed influenzavano la vita quotidiana dei valligiani in un rapporto fantastico e sacrale con lo spazio alpino e la magia della natura. Racconti e favole, nelle lunghe serate invernali trascorse in baita, narravano di un mondo fatato contiguo al mondo reale e quasi intrecciato ad esso. E con questo mondo fatato i valligiani relazionavano attraverso tutta una serie di comportamenti, tradizioni e riti che assumevano spesso aspetti sacrali paralleli alla religione ufficiale. La mostra verrà strutturata come una visita naturalistica. Ai dipinti ed alle opere in legno saranno affiancate schede esplicative sui diversi esseri: abitudini, grado di pericolosità, ultimi avvistamenti in Valsesia e precauzioni in caso d’incontro, daranno un quadro dettagliato di come ogni essere fatato si inseriva nella quotidianità e di quali strategie venissero messe in atto allo scopo di difendersi o di utilizzarne i poteri magici. Le opere saranno inoltre una carrellata su stili diversi: dal fantasy disneyano, al realismo naturalista, sino al cartoon in forma manga, frutto d’interpretazioni differenti, prodotte in un vero e proprio incontro tra due generazioni di artisti valsesiani. La mostra sarà dedicata a Fermo Dedominici, artista e restauratore valsesiano recentemente scomparso.

Espongono gli artisti: Giorgio Perrone, Giorgio Milanolo, Sara Milanolo, Jacopo Dedominici, Giovanni Delzanno, Arianna Fornara, Mattia Ronco, Yuri Cagnardi, Davide Bresciani, Guillaume Delzanno.

A cura di: Luca Perrone, Mirko Moro, Michele Pizzorno, Annalisa Nardella.

3 commenti:

  1. Che bella questa mostra! Dev'essere una meraviglia! Per me che amo le storie e le leggende del passato dev'essere davvero una cosa splendida!
    Buona giornata e a presto .. Dream Teller ^^

    RispondiElimina
  2. Se abitassi più vicino, verrei senz'altro ...

    RispondiElimina
  3. Anch'io spero di riuscire ad andare a vederla!

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.