domenica 15 febbraio 2015

Il suo nome è leggenda

Download

Se vi addentrate nel Bosco Oscuro troverete liane che pendono dagli alberi scuri. Se avrete abbastanza coraggio arriverete al margine di una palude dove minacciosi teschi impalati vi invitano a tornare sui vostri passi per non finire nelle mortali sabbie mobili. 

Allora vi torneranno in mente i racconti degli indiani algonchini che abitano queste terre selvagge, sussurrati attorno ai fuochi nelle lunghe notti invernali. Parlano dello Spirito che dimora nella foresta e che impone la giustizia, senza guardare al colore della pelle, ma alle azioni degli uomini. 

Dalla regione dei Grandi Laghi ai monti Appalachi il nome di Za-gor-te-nay, lo Spirito con la Scure, è una leggenda che vola di albero in albero con la velocità dell’aquila disegnata sul suo petto. E la sua ascia di pietra colpisce come folgore ovunque qualcuno, non importa se un Mohawk del Popolo delle Cinque Nazioni o una famiglia di coloni bianchi, venga oppresso. 

Ma poiché ogni grande eroe ha bisogno di un amico che l’aiuti nelle imprese più disperate ecco che entro in scena io: Don Cico Felipe Cayetano Lopez y Martinez y Gonzalez y Rodriguez y Ramirez, per gli amici Cico. Ma, ecco, ascoltate il grido di Zagor: “AAYAAAK!”.




Questo racconto è stato scritto per il n. 25 di A6 Fanzine, dedicato al mondo dei fumetti di Sergio Bonelli.

Zagor, lo Spirito con la Scure che vive nella foresta di Darkwood col suo buffo amico messicano dal lunghissimo nome e dalla perenne fame, fu creato nel 1961 da Sergio Bonelli, sotto lo pseudonimo di Guido Nolitta.

Il mio omaggio non poteva andare che a Zagor, il primo fumetto “adulto” che abbia letto dopo Topolino e il Corriere dei Piccoli. La storia era “La pista del west” e la ricordo bene snodarsi tra nevi, Mormoni e cannibali. Correva l’anno 1980… 



8 commenti:

  1. Davvero un grande, Sergio Bonelli. Grazie per questo meritato ricordo. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho mai conosciuto di persona. Ma è stato l'unico, tra i tanti a cui mandai un CV a rispondermi con una lettera. Credo, non solo per questo ovviamente, che fosse un uomo davvero notevole.

      Elimina
  2. Ma che bel blog scritto per rilassarci nella giusta maniera e oggi con il grande Bonelli che ti invita proprio nella foresta scura e misteriosa, protetta dal grande spirito..Come si può non aver mai letto Zagor?
    Mi sono iscritta subito, sperando anche in u tuo gradito ricambio!
    Un abbraccio e grazie!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta. Vengo a curiosare... ;)

      Elimina
    2. Grazie Alfa , la tua curiosità mi ha portato fortuna e tanta felicità..
      Grazie , vado a salvare il tuo blog tra il mio roll preferiti!
      Bacio serale!

      Elimina
    3. Grazie a te. Anch'io ti ho aggunta, così vedrò le novità!

      Elimina
  3. Bel racconto e bravo a Sergio Bonelli !
    Certo che al giorno d'oggi ci servirebbe davvero Uno Spirito che dimora nella foresta e che imponga la giustizia!
    Buon pomeriggio e buona continazione di settimana Alfa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, servirebbero eroi come lui!

      Elimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.