martedì 23 novembre 2010

Un villaggio elfico a Bolzano Novarese

Immaginate di andare un giorno, diciamo domenica prossima, a Bolzano Novarese. In questo simpatico paese – che porta il nome della più nota località altoatesina ma che sorge invece poco distante dalla riva del Lago d’Orta, nel Novarese – potreste scoprire cose che raramente avete visto.
Inoltrandovi tra le cento bancarelle che dall’alba fino al tramonto riempiranno come d’incanto le vie del centro storico, potreste imbattervi infatti, nientemeno che in un villaggio elfico!
Avete capito bene, bambini, proprio un villaggio elfico!
«E come è fatto di grazia» mi chiederete «un villaggio elfico?»
«Santi numi, bambini» vi risponderò «come si può descrivere un villaggio elfico a chi non l’ha mai visto? Se volete saperlo dovrete proprio recarvi a Bolzano Novarese domenica 28 novembre 2010 e cercare tra le cento bancarelle il villaggio popolato dai simpatici elfi. Ma dovrete coprirvi bene, perché un’ondata di freddo si abbatterà sull’Italia in quei giorni, per mettere alla prova la vostra costanza. Solo i più coraggiosi e i più audaci riusciranno a vederlo!»
Così vi direi, cari bambini, grandi e piccini, se mi chiedeste come è fatto un villaggio elfico. E siccome lo spirito del Natale si avvicina voglio essere buono. Se desiderate saperne di più di questo villaggio elfico che si materializzerà d’incanto solo in questa specialissima domenica, potete contattare la Pro loco “Bolzano Insieme”  di Bolzano Novarese al numero 348.0480680

4 commenti:

  1. Ciao Alfa, peccato che domenica sarò impegnato per la festa di santa Cecilia, patrona della musica e quindi anche della nostra banda.
    Mi travestirei da bambino, anche se sono un pò cresciutello...!!

    Ciao, a presto.

    RispondiElimina
  2. L'importante è essere bambini dentro, per continuare a vedere la meraviglia del mondo!

    RispondiElimina
  3. Ciao, so gia' chi inviare! :) Grazie per questa utilissima informazione, sono sicura che si divertiranno tantissimo!

    RispondiElimina
  4. we alfa, amico mij ti riccordi della morte di gianna, non era vero, gianna mi ha scrito oggi.

    saluti dal peru.

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.