sabato 23 aprile 2011

Tre anni di misteri attorno al lago d’Orta


Tre anni fa, un po’ per caso, un po’ per seguire un’idea creativa che covava sotto le ceneri da molto tempo, nasceva il lago dei misteri.

Molte cose sono accadute da allora, buona parte delle quali impreviste.

Innanzitutto ho conosciuto, virtualmente e talora di persona, molte persone interessanti, con cui ho talora stabilito bei legami di amicizia.
Pur non essendo e non reputandomi uno scrittore (per potersi definire in questo modo occorre “mangiarne molta di polenta” per usare una frase, presumibilmente apocrifa ma efficace, di Vasco Rossi) ho avuto varie soddisfazioni dai racconti brevi e lunghi che ho scritto in questo periodo.
Questo post non vuole però fare il riassunto di questi tre anni, in cui non sono mancati anche momenti di crisi ed episodi negativi (anche recenti).

Vorrei invece ringraziare quanti hanno letto e apprezzato le cosette che ho scritto. Per chi scrive è sempre importante ascoltare i giudizi di chi legge. Quelli positivi ma anche quelli negativi, perché sono quelli che aiutano a crescere e migliorarsi. Anche, o forse soprattutto, se si scrive per passione.

Inoltre mi piace ricordare la collaborazione con Siamo in Onda,  il talk show del sabato sera di Puntoradio, iniziata nel 2008 poco dopo la nascita del Lago dei Misteri, che nel tempo è cresciuta. Oggi mi onoro di essere parte dello staff (volontario) di questo esperimento radiofonico unico nel suo genere.

Da gennaio di quest’anno la “bottega del mistero” la rubrica per cui scrivo i testi (con la collaborazione di Valentina, Fabio, Fulvio, Umberto, della Gabri e delle altre voci che si alternano ai microfoni) è diventato un appuntamento fisso settimanale all’interno del programma. Misteri, tradizioni, leggende e storie del territorio si confrontano sul tema della puntata con una canzone misteriosa, che diventa l’occasione per ripercorrere la storia della musica e non solo.

In questa stagione, inoltre, le “Storie di Siamo in Onda” sono diventate un elegante format, curato da Fulvio Julita e dallo staff di Siamo in Onda, che provvede a trasformare i testi scritti da numerosi autori in letture che possono essere (gratuitamente) scaricate anche in podcast da iTunes. C’è pure una classifica provvisoria, comunicata ieri dallo staff tramite Facebook  con queste parole: «Sapete quali sono i racconti più scaricati dal nostro podcast? Ve lo dico subito: al terzo posto c'è “Eva” di Irene Piana (360 download), al secondo “L'imperatore allo specchio” di Andrea Del Duca (463) e al numero uno... tataaaa... il capitano Fabio Giusti con “L'uomo del vento” (551).» E poiché la pubblicazione on line del “podcast” di questi racconti è piuttosto recente, c’è da ben sperare che questi dati aumentino. E se volete ascoltarle potete cliccare su questo link

Naturalmente, come i lettori più attenti ben sanno, quest’anno è accaduto un fatto che ha cambiato notevolmente questo blog. Il misterioso “Alfa dei Misteri” (“Alfonso Mistero” su Facebook) , comparso tra l’altro come personaggio di alcune storie  pubblicate su “il lago dei misteri” ha rivelato, in rapida successione, di essere (con il nome di Ottavio Errante) anche l’autore del blog http://pensieridiunerrante.blogspot.com  (con la relativa collaborazione con A6 Fanzine), per poi svelare in diretta a Siamo in Onda il suo vero nome. Anche i lettori occasionali possono scoprire da sé questo nome, sapendo che “L'imperatore allo specchio” è un mio racconto. 
Ai lettori attenti, invece, vorrei porre un quesito. Pensate che Alfa dei Misteri, in quanto personaggio, sia scomparso definitivamente? O pensate che prima o poi potrebbe tornare a fare la sua comparsa su questa pagine virtuali, magari in compagnia dei suoi amici, il Maestro, il Filosofo o, magari, la Villeggiante?
A voi la risposta…

E Buona Pasqua, naturalmente!

7 commenti:

  1. Buona Pasqua Alf... ma come ti devo chiamare adesso??? A quale delle tue identità reali e/o fittizie devo dare la precedenza?

    RispondiElimina
  2. Grazie Jamila!

    Come chiamarmi? Guarda, un'amica blogger qualche settimana fa mi ha scritto: "lo sai che sarai sempre Alfa, vero?"

    Non so a voi, ma a me è suonata come una minaccia... ;)

    RispondiElimina
  3. Buon compleanno e buona Pasqua allora!
    *La papera* e @la giraffa@

    RispondiElimina
  4. Ma dai, sono già tre anni?!?!
    Vuol dire che è già parecchio che ci conosciamo!
    Guarda, potrai anche cambiare nome, ma secondo me Alfa dei Misteri rimarrà sempre...
    Serena Pasqua amico, a presto.

    RispondiElimina
  5. Bellissimi traguardi e ottime idee! Complimenti Alfa, continua così!

    RispondiElimina
  6. Ringrazio la giraffa e la papera e contraccambio gli auguri!

    @ Sirio: vedi, cosa dicevo? Vada per Alfa, a cui anch'io sono molto affezionato del resto. Grazie e auguri anche a te!

    @ McGlen: grazie e tanti auguri anche a te e al tuo interessantissimo blog!

    RispondiElimina
  7. Certo che tornerà Alfa! Io e lo staff di Colorare la vita ne siamo sicuri :-)

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.