venerdì 27 novembre 2009

Domani sera ci sarà da ridere

A Siamo in Onda domani sera (21-24, in replica il martedì) il tema sarà il riso.
Voi, di che riso siete?




Vi piace la comicità fisica alla Stanlio e Ollio?

Stan Laurel (S.L.): «Mi piacerebbe essere in montagna a sciare».
Infermiera: «Le piace sciare, Sig. Laurel?»
S.L. «No, lo detesto, ma è sempre meglio che stare qui».

(Stan Laurel sul letto di morte)




O preferite quella surreale dei Fratelli Marx?


Il matrimonio è un istituto meraviglioso, ma chi vorrebbe vivere in un istituto?

(Groucho Marx)




Cosa ne pensate dello humor britannico alla Jerome?


Adoro il lavoro. Passerei ore a guardare gli altri mentre lavorano.
(Jerome K. Jerome, Tre uomini in barca, per non parlare del cane.)



Vi piace la comicità intelligente di Woody Allen?

Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento troppo bene

(Woody Allen)


O, al contrario, siete tra quelli che non vanno mai al cinema ma a Natale fanno la fila per vedere il solito cine-panettone?
In questo caso spiegatemi perché!



A me la rima con razzo num me viene proprio!

(Una delle "memorabili" battute di un cinepanettone qualsiasi) .



Se volete potete rispondere qui al quesito:
Cosa vi fa più ridere?
Le risposte migliori saranno lette alla radio.

12 commenti:

  1. Adoro Jerome K. Jerome! Ho letto decine di volte "Tre uomini in barca" e "Tre uomini a zonzo"! Questo tipo di umorismo british mi piace molto!!
    Sempre parlando di scrittori, anche l'italianissimo Benni mi fa fare un sacco di risate, soprattutto coi racconti di "Bar Sport".

    RispondiElimina
  2. Personalmente penso che, a modo loro, fanno ridere tutti (a parte il cinepanettone che oltre ad essere volgare è soprattutto triste). C'è la battuta di spirito, la battuta arguta, la battuta che nasconde una grande verità... sono modi diversi per dire la stessa cosa: quanto la realtà possa essere distorta da una risata... talmente distorta da dire più verità in questo caso, che non nella sua versione seria. E non a caso, credo siano proprio i comici a gettare le maschere e mostrarci il vero volto del mondo, essendo più lungimiranti di noialtri, forse...

    ;-)

    PS: comunque, la citazione di Woody Allen è fantastica... e quella di Groucho Marx mi trova assolutamente d'accordo, chi vorrebbe vivere in un istituto??!! Questa è la comicità al servizio della Verità...

    ;-)

    RispondiElimina
  3. Groucho! tutta la vita
    e Jerome ho letto con vero piacere certe sue pagine umoristiche.
    Miaoooooo anche da quel simpaticone dello Stregatto, un altro che mi fa ridere da matti

    RispondiElimina
  4. Anche a me piace la battuta di Woody Allen
    Non vado molto al cinema,però guardo un sacco di televisione e il programma che mi fa più ridere è"Parla con me"su rai tre.
    Mi fanno ridere tutti quelli che ci lavorano sono grandissimi.
    Invece i cinepanettoni non mi sono mai piaciuti perché li ho sempre trovatiun po'volgari,e sono contenta che qualcuno la pensa come me,perché mi sembrava di essere una specie di alliena a casa mia specie quando ero piccola.

    RispondiElimina
  5. Preferisco la comicità british, che comunque nasconda una certa preparazione. Oppure può essere spontanea ma comunque arguta e soprattutto mai volgare.
    Buon weekend!

    RispondiElimina
  6. Io adoro Stanlio e Ollio, odio Woody Allen e i cinepanettoni li trovo un prodotto commericale inconcepibilmente pietoso!
    E tu, Alfa? A te cosa fa ridere???

    RispondiElimina
  7. Grazie per i commenti.
    Mi pare di capire che i cinepanettoni non godano di buona fama. Eppure i cinema son sempre pieni a Natale.
    Qualcuno è in grado di spiegare questo mistero?

    RispondiElimina
  8. diverse cose...
    anche lo stare insieme ad una persona molto simpatica, un libro, un film fatto bene...
    solitamente woody Allen... lo adoro... con quel suo far ridere e riflettere insieme...
    boldi o de sica, dopo il primo tempo, al secondo già mi annoiano...

    RispondiElimina
  9. Alfa: beh, le sale con i cinepanettoni sono pieni... perché ci vanno quelli che non leggono il tuo blog... perché se anche loro leggessero il tuo blog, beh, non andrebbero a vedere più nemmeno il trailer di un cinepanettone!!! Che vuoi fare, ci vuole pazienza...

    ;-)

    RispondiElimina
  10. Quando ho voglia di ridere cerco un testo (in inglese) di qualche canzone che mi piace e lo traduco con un traduttore automatico... il 90% delle volte funziona! Come "risatore", non come "traduttore"...
    Ciaociao!

    RispondiElimina
  11. @ Giardigno: con attenzione alle dosi, però.

    @ vele: anche a me piace Benni, in particolar modo ho apprezzato Baòl.

    @ Silvia: concordo.

    @ Fel: adoro anch'io questo genere di umorismo.

    @ Terry: evidentemente non sei sola, invece.

    @ Stella: la comicità volgare deve essere veramente eccezionale per far ridere.

    @ Favoloso: a me di quelli citati piacciono soprattutto W. Allen, Jerome e i fratelli Marx. I Cinepanettoni li trovo idioti.

    @ Pupottina: io non credo di poter arrivare ai primi dieci minuti, se non legato e costretto a guardare...

    @ Silvia: hai ragione, probabilmente sono pubblici differenti.
    ^____^

    @ Anna: mi sembra un'ottima idea!

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.