mercoledì 7 novembre 2012

La cascata nel bosco



Un po' più in là vidi la cascata dove le ninfe giocano, lasciandosi scivolare sulle rocce bagnate, ma solo quando nessuno le vede.

12 commenti:

  1. Spettacolo della natura...è la cascata del Toce?

    Ciaoooo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, è una piccola cascata nel bosco vicino ad Arola (VB)
      :)

      Elimina
  2. Essere felice con due ninfe e una cascata tutte per te .......... miaaaaooooùùùùùùùùùùùù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, le ninfe sono un po' troppo pericolose, forse...

      Elimina
  3. Ed è meglio non farsi scoprire se si ha la fortuna di vederle... l'ultimo umano di mia conoscenza gira ancora con una "G" di guardone marchiata a fuoco sulla fronte. In effetti sono creature piuttosto suscettibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E gli è andata ancora bene, direi...

      Elimina
  4. Tu non rischiare di farti vedere a guardarle, non avvicinarti troppo... Anche perchè mi sa che non sai scivolare "come una ninfa" sulle rocce bagnate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio di no, rischierei di fare la fine del "ciottolone rotolante"...

      Elimina
  5. Nel mio blog c'è un premio per te...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un premio? mmmm vengo a vedere... ;)

      Elimina
    2. Io non ho capito sinceramente se si tratta di cose serie in questo posto e se la Gente che scrive pensa davvero che magari quei cialtroni abbiano davvero visto qualcosa sulle rive del Lago o che quegli ubriachi alle osterie avessero ancora uno spiffero di Lucidità e raccntavano di aver visto una di quelle Creature di cui ora la Mente offuscata dell ' Uomo nega oppure soltanto di tanta Gente simpatica a cui piace scherzare . Sarei curioso di saperlo

      Elimina
    3. Se con noi verrai all'Osteria del Pino troverai la risposta sul fondo di un bicchier di vino.

      Elimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.