martedì 18 ottobre 2011

Dolci sogni e incubi amari


Nel 1983 sugli schermi televisivi appare un video musicale che in breve tempo conquista il mondo. Protagonista una donna vestita da uomo, con i capelli corti color arancio, che impugna minacciosa un bastone e canta, in un’atmosfera onirica popolata di bovini, schermi e razzi, “sweet dreams”, la title track di un album omonimo.
Sono gli Eurythmics, un duo musicale inglese composto da David Stewart e Annie Lennox, che proprio grazie all’album “Sweet Dreams (Are Made of This)” conoscono il successo mondiale, mentre Annie Lennox conquistava la copertina della rivista Rolling Stone.

L’anno successivo la Virgin Films commissionò al gruppo la colonna sonora per il film “Nineteen Eighty-Four”, tratto dal romanzo “1984” di George Orwell. Il regista del film peraltro rifiutò di usare la musica degli Eurythmics, che uscì in un album autonomo dal titolo “1984 (for the love of Big Brother)”, la cui hit fu “Sexcrime (1984)”.
George Orwell nel 1948 aveva scritto il romanzo “1984”, ambientandolo in quell’anno. Vi è descritto un mondo dominato da un partito totalitario il cui leader indiscutibile è il “Grande Fratello” il cui volto compare su tutti gli schermi televisivi, muniti di telecamere nascoste in grado di controllare la popolazione.

L’ideologia del Partito si basa su tre slogan: l'ignoranza è forza, la guerra è pace, la libertà schiavitù, parole d’ordine a cui si deve uniformare l’intera società di questa tirannide che esce dagli schermi televisivi.
La struttura piramidale della società orwelliana vede al vertice i membri del partito interno che godono di vari privilegi quali ad esempio la possibilità di consumare vero zucchero, al posto della saccarina riservata alla restante popolazione, i prolet.

Tornando agli Eurythmics, nel 1990 si sciolgono per la doppia crisi, sentimentale e artistica della coppia. Si riuniranno nel 1999 per sciogliersi definitivamente nel 2009.
Nel frattempo, nel 1995 viene pubblicato l’album “Smells like children”, del gruppo musicale americano Marilyn Manson, che conia il proprio nome sull’unione tra la dolcissima attrice Marylin Monroe e l’amarissimo guru satanico e assassino Charles Manson (di cui abbiamo già parlato in questo post).

L’album contiene varie cover come “I Put a Spell on You” degli Screamin' Jay Hawkins e “Rock 'n' Roll Nigger” di Patti Smith.
La canzone di maggior successo è però proprio la cover del brano degli Eurythmics, inclusa anche nella colonna sonora di vari film.


Marylin Manson, Sweet dreams




La bottega del mistero vi da alcuni altri suggerimenti musicali.

Ad esempio, parlando di zucchero nella musica non si può non ricordare Zucchero “Sugar” Fornaciari o, per contrasto, gli Sugarfree.

Ma voi, quali altre canzoni allo “zucchero” conoscete?
Fatecelo sapere coi vostri commenti!

3 commenti:

  1. Fascinosissima Anne dalla voce che strazia il cuore ..........

    Una canzone con lo zucchero ... vediamo ...... che dici caro Lago
    di .... " ...... con un poco di zucchero la pillola va giù , ....... " .......
    Dolce Notte

    RispondiElimina
  2. Caro Errante!!!!

    "1984" è un romanzo fondamentale.
    E' purtroppo rimasto attuale sino ad oggi e questo non depone certo a favore dell'Umanità.
    Il "bipensiero" è l'"il presente" italico (e non solo!)
    ...Si vive di verità negata.

    Annie Lennox è assolutamente fantastica, trasmette positività. La sua musica fa bene alle persone.

    Marilyn Manson invece preferisco non commentarlo. Per me è patetico, per alcuni potrebbe essere pericoloso.

    Ho seguito i post alla ricerca di Alfa... Quel Sinistrari è
    l'esempio aberrante di dove la teologia possa condurre l'uomo... Ma non voglio addentrarmi su ciò che penso delle religioni.

    Un abbraccio!!!

    :) :) :)

    RispondiElimina
  3. @ Fel: indubbiamente una delle migliori cantanti di quegli anni!

    @ Milo: sono d'accordo con te. Devo dire che MM non mi piace, ma quando ho sentito questa sua cover alla radio, senza sapere di chi fosse, sono rimasto colpito.

    Povero Sinistrari, nessuno lo ama... ;)

    RispondiElimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.