lunedì 22 ottobre 2012

Il drago di Arola


Capita talora di imbattersi in un drago. Come in questo caso, entrando a prendere un caffè in un bar di Arola. 
La cosa migliore, se riuscite a non farvi mangiare, è chiedere qualche suggerimento sui luoghi misteriosi nei paraggi, come ho fatto io. Nei prossimi giorni ve ne mostrerò alcuni.

4 commenti:

  1. Io a questo drago chiederei l'ora! :D

    Scherzi a parte, rimango in attesa dei luoghi che ti ha suggerito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano quasi le 11...
      Attendi, ne vedrai delle belle!

      Elimina
  2. Che bello! A me non si è mostrato. Ero in compagnia di un drago diverso e queste creature, si sa, sono solitarie e territoriali. Incrociandosi, avrebbero finito per azzuffarsi...
    PS: chi si sta chiedendo se sono pazza a scrivere un commento del genere, sappia che tutto va inteso nel senso più letterale del termine. Ieri ero ad Arola con un drago sulla spalla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E io confermo: ti ho vista veramente con un drago sulla spalla!

      Elimina

Lasciate una traccia del vostro passaggio, come un'onda sulle acque del Lago dei Misteri...

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.