lunedì 22 aprile 2013

La giornata del drago




Il 23 aprile è la Giornata del drago, per cui questa è a tutti gli effetti la settimana del drago. Per celebrarla adeguatamente ho pensato di raccogliere un po’ delle cose che ho scritto negli anni (il 24 aprile questo blog ne compie ben cinque) su queste misteriose creature. 





C’è anche una Pillola di dragonologia con alcuni interessanti e utili consigli nel caso voleste intraprendere la professione di allevatori di draghi


Di questo drago qualche tempo fa si è occupata anche la trasmissione “Mistero”, con risultati un po’ discutibili a dire il vero.

Ben prima di “Mistero” era venuto a trovarci il famoso detective dell’impossibile, Martin Mystère in una ormai classica storia ambientata sul lago d'Orta.


Vi propongo anche tre racconti:
Il Signore del caos dedicato al dragone Ismarroth, di cui forse sentirete ancora parlare.

La veridica storia del drago dell’isola è la seconda storia, da cui è tratto il disegno di ELE che tra l’altro ha realizzato anche il logo della Giornata del Drago.

Un incontro fatale è l'ultimo, in cui si parla del Basilisco che notoriamente è il più temibile dei draghi.

Qui potete trovare qualche informazione su questa terribile creatura.

A proposito del Basilisco abbiamo testimonianze sconvolgenti dal nostro territorio, corredate dal parere della Signora degli animali.

Quando si parla di draghi naturalmente non si possono dimenticare i loro nemici. Ecco la storia di San Giorgio.

In fondo il 23 aprile è, anche, la sua festa…

mercoledì 17 aprile 2013

La roccia nel cuore




Sul lago d’Orta una piccola comunità è sconvolta dal suicidio di un adolescente. Due sole persone dubitano che le cose siano proprio come sembrano: un compagno del ragazzo morto e il nuovo parroco del paese. Due opposti modi di vedere il mondo stretti in un’inedita alleanza per svelare un mistero che va infittendosi quando nella basilica vicina sparisce il teschio di un santo. Sulle orme di Fred Vargas, un romanzo d’esordio con qualche tono di giallo dove le digressioni contano quanto gli indizi. Dove la descrizione della realtà, nei suoi risvolti di attualità sociale, si mescola all’immaginario in una geografia costruita tanto su luoghi reali fedelmente descritti quanto sulle loro leggende.

Questa è la trama de "La roccia nel cuore" il romanzo scritto dall'amica Antonella Mecenero. Un romanzo che avrò il piacere di presentare di persona il 30 aprile prossimo alla Fabbrica di Carta a Villadossola, alle 18,30.

Antonella Mecenero

La roccia nel cuore
Interlinea, pp. 180, euro 15
Collana "Gli Aironi"
isbn 978-88-8212-904-0

domenica 14 aprile 2013

Giallo Stresa 2013


A Stresa tornano le iniziative legate alla letteratura gialla, con la seconda edizione del premio Giallostresa per un racconto inedito di genere giallo o noir di lunghezza compresa tra le 15'000 e le 30'000 battute da inviare entro venerdì 24 maggio 2013. 
Forte del successo dello scorso anno che aveva visto la partecipazione di ottantuno racconti, quest’anno l’ambientazione viene estesa alla sponda piemontese del lago Maggiore e alle località limitrofe ai laghi della provincia VCO.

Per maggiori informazioni: http://giallostresa.jimdo.com

lunedì 1 aprile 2013

L'Orchera di Orta ha origini aliene?

Questo è ciò che si chiedono alcuni studiosi indipendenti analizzando l'osso conservato nella sacristia della basilica di San Giulio. Tradizionalmente ritenuto l'osso di uno dei draghi cacciati dal santo egineta, il reperto è stato recentemente analizzato dall'equipe guidata dal professor Pietro Scepe dell'Istituto di Criptozoologia e Tecnologia Umanoide dello Spazio (ICTUS).
"L'osso non ha alcun punto di contatto con quelli degli animali terrestri. Si tratta di un'ulteriore conferma di una tesi che sostengo da tempo" ha dichiarato il professore piuttosto emozionato "che la comunità scientifica ha cercato inutilmente di tenere nascosta. Ora finalmente la verità viene a galla."
Ulteriori aggiornamenti si attendono dal convegno internazionale che il professo Scepe intende organizzare per il mese di maggio a Pettenasco.
Stay tuned.

Post più popolari

Follow by Email

"Di un fatto del genere fui testimone oculare io stesso".

Ludovico Maria Sinistrari di Ameno.